"Lo stupore delle donne"

A Reggio Calabria la formazione del progetto Women in Technology, promosso con Costa Crociere Foundation, ha coinvolto 75 studentesse dell'IIS Raffaele Piria, guidato dal dirigente scolastico Ugo Neri.

Ad animare le sessioni formative la coach e startupper Cecilia Lalatta Costerbosa e Cecilia Stajano , coordinatrice Innovazione nella scuola e responsabile del progetto Women in Technology sul territorio nazionale.

 

"Sono stati due giorni straordinari", racconta Cecilia Stajano di ritorno da Reggio Calabria, "abbiamo capito quanto sia importante insegnare alle studentesse a gestire il proprio tempo, a programmare, a puntare su se stesse, a sviluppare un'idea, a capire la storia che c'è dietro una idea di successo. Le ragazze imparano a gestirsi, ad avere autostima, a progettare e sperare nel futuro, si sentono protagoniste, possono mettersi in gioco, dare spazio alla loro creatività".

 

"Nelle interviste che abbiamo realizzato", prosegue Cecilia Stajano, "emerge lo stupore delle donne quando capiscono che possono puntare su loro stesse. Il progetto permette loro di aprire la mente, di cambiare paradigma, il modo di vedere le cose".